HOME PAGE
/
1
/
2
/
3
/
4
/
5
/
6
/

aste legno

ASTE IN LEGNO:

vengono proposte nel classico legno di cedro ma anche in pino o in altre essenze, con una conseguente variazione di peso specifico ma anche con una diversa resilienza e cioé:

legni diversi con medesimo spine statico = spine dinamico diverso!

Da un punto di vista dimensionale si trovano in 3 diversi diametri: 5/16, 11/32 e 23/64 di pollice (per chi non fosse pratico con le frazioni: 20/64, 22/64 e 23/64 di pollice).
Anche in questo caso la soluzione commerciale consiste nel proporle selezionate per gruppi che vengono definiti adatti per libraggi variabili di 5 in 5 libbre (in alcuni casi questi gruppi vengono contrassegnati anche con un colore).
Che io sappia, un solo "spacciatore" di aste in legno offre un servizio di preselezione delle aste per spine effettivo e peso (sono anche verniciate) in cambio di circa il raddoppio del prezzo cadauna.

Per avere un'idea della variazione necessaria dello spine in relazione al libbraggio effettivo dell'arco al vostro allungo, date un'occhiata alla tabella AMO spine per aste in legno

Molto probabilmente entreremo in possesso di aste diverse fra loro per valore di spine statico ma con una ulteriore aggravante: la differenza di peso fra un'asta e l'altra!

Ma a tutto c’è rimedio. Basta armarsi di bilancina e spine-tester e selezionare le nostre aste.


Una piccola indagine fra gli arcieri che conoscete e che usano frecce in legno vi porterà probabilmente a scoprire come molti utilizzino abitualmente aste catalogate per 45-50 o per 50-55 libbre che, guarda caso, sono le stesse verso cui siete orientati anche voi.
Per non accumulare legna da ardere l’unico modo è consorziarsi per l’acquisto (e la selezione) delle aste in legno.
Una volta presi gli accordi del caso ci vuole l’attrezzatura.

La bilancina si acquista anche nei centri commerciali e poco importa che sia in grammi e non in grani: a voi interessa che le 3 frecce di ogni vostro set abbiano lo stesso peso o quasi.

Anche lo “spine-tester” si può acquistare ma non è detto che vi vendano un attrezzo correttamente costruito. Quelli in commercio che offrono una sufficiente accuratezza costano tra i 180 e i 280 euro.


Ciò che serve è uno strumento che vi consenta di appoggiare le vostre aste su 2 supporti distanti fra loro 28” per la misurazione dello spine statico delle aste in alluminio e in carbonio, ma invece 26” per le aste in legno; poi vi serve un peso di 2 libbre (908 grammi) da applicare all’asta a metà fra i due supporti e un sistema di rilevamento della flessione dell’asta con una scala graduata che vi consenta di leggere il famoso “spine”.

Per aiutarvi nel fai-da-te potete scaricare qui la scala graduata (che ho trovato in rete) necessaria per la lettura del valore di flessione dell’asta.
Potete tranquillamente ingrandirla o ridurla fotocopiandola: ciò che importa sarà la lunghezza del braccio di leva su cui agirà la vostra asta quando si fletterà sotto il peso delle 2 libbre. Tale braccio di leva dovrà essere lungo 2 pollici (2 x 2,54 cm = 5,08 centimetri).
N.B. sarà il punto di appoggio dell'asta al braccio di leva che, in posizione di riposo, dovrà trovarsi a metà strada fra gli appoggi delle due estremità dell'asta stessa, mentre il perno sarà spostato da un lato di 2" (5,08 centimetri)


Questo invece è uno spine tester auto costruito (è il primo che ho messo insieme: la scala in questo caso l'ho ridisegnata con una diversa ampiezza dell'angolo rispetto a quello della scala graduata disponibile in rete, 36 anziché 30 gradi per una maggiore precisione, e di conseguenza con una diversa dimensione del braccio di leva).

Attenzione alla distanza fra i due appoggi: 26" per aste in legno e 28" per gli altri materiali.
(N.B. la misurazione a 28" avviene con un peso di 1,94 libbre, a 26" con un peso di 2 libbre)


spine tester

Non dimenticate di misurare lo spine delle vostre aste in legno con il giusto orientamento della venatura (la flessione dovrà essere la medesima di quando la nostra asta, divenuta una freccia, verrà scoccata dal nostro arco) e di montare o intagliare le cocche con il taglio ortogonale alla venatura stessa (se invece state misurando aste in altri materiali... la venatura non esiste).

orientamento venatura

TARATURA DELLO SPINE TESTER AUTOCOSTRUITO:

Ho elaborato una tabella relativa ad aste Easton ACC, Lightspeed, Carbon one, Eclipse X7 e XX75 Platinum. In questa tabella, a fianco dei noti valori di spine di ogni asta (misurati a 28"), ho calcolato i valori di spine da leggere sul proprio spine tester autocostruito misurando le medesime aste appoggiate a due supporti distanti 26". Fra i soci della vostra Compagnia ci sarà sicuramente qualcuno che potrà prestarvi alcune di queste aste per consentirvi la verifica del vostro nuovo spine tester. In caso di difformità si potrà intervenire verificando la distanza fra il perno e l'elemento su cui appoggia l'asta oppure controllando le famose 2 libbre. (N.B. la misurazione a 28" avviene con un peso di 1,94 libbre, a 26" con un peso di 2 libbre)

Clickate qui per scaricare la tabella in formato PDF (aggiornamento del 25 maggio 2012), ma prima scrivete una e-mail a [email protected] per ottenere le password che vi consentano di aprire il file e di stamparlo, impegnandovi a non diffondere il documento senza autorizzazione. Nell'occasione sarà possibile chiedere chiarimenti ed eventualmente ottenere l'invio del file relativo ad una scala graduata un po' più precisa di quella linkata più sopra in questa pagina (da utilizzare con un diverso braccio di leva).



Il F.O.C. (Front of center):

il baricentro della freccia è naturalmente influenzato dal peso dei vari componenti della freccia stessa. Una punta più pesante lo sposterà in avanti (verso la punta stessa), un impennaggio più consistente farà il contrario, e viceversa. Per motivi balistici tale baricentro dovrà comunque trovarsi oltre la metà della freccia, spostato verso la punta. Il valore di questa percentuale di spostamento (spesso dal 5 al 15%) si chiama F.O.C. (Front Of Center). Risulta facile intuire come la variazione del FOC influisca sulla parabola della freccia e come tale influenza sia più o meno significativa tirando a bersagli più o meno lontani.

Attenzione! Qualsiasi intervento che modifichi il FOC modificherà anche lo spine dinamico della freccia.

N.B.
Se decidessimo di sostituire le nostre aste (ad es. perché uscite di produzione) con altre teoricamente dello stesso materiale, diametro e spine, attenzione: se il peso/pollice (grain/inch) fosse diverso da quello delle aste precedentemente in uso, anche con gli stessi cocca, impennaggio e punta avremmo un diverso FOC e quindi avremmo un diverso comportamento dinamico.

DELL'ASCIUTTO E DEL BAGNATO
Dopo tutto questo impegno nella selezione delle aste, ricordiamoci che, se le conserviamo senza aver provveduto ad impermeabilizzarle, dopo qualche mese lo spine sarà UN'ALTRO!!! Asciugandosi l'asta diventerà più rigida.
Allo stesso modo se pensassimo di andare sul campo di tiro con le nostre frecce nuove senza alcuna protezione esse assorbiranno l'umidità dell'aria divenendo più morbide del dovuto.


/
1
/
2
/
3
/
4
/
5
/
6
/

Zero ore
music by Emanuele Jaforte